Questo sito utilizza i cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

News

e-GOVERNANCE NEI TRIBUNALI


E sì, di questi tempi non si butta niente, anzi, forse è meglio guardarsi intorno e cercare di focalizzare gli sforzi in qualche mercato verticale promettente, così almeno, una volta imparato il processo documentale, diventa più semplice ottimizzare i costi e promuovere l’esperienza maturata su clienti paritetici.

 

Questo è il caso, per esempio, del Processo Civile Telematico.

Onestamente non mi dispiace l’idea di favorire il dialogo (elettronico) tra gli studi legali e i relativi tribunali di competenza!

La notizia del tribunale di Bologna è fresca di stampa, infatti, è proprio il tribunale di Bologna ad aver diffuso una circolare nella quale ha dichiarato che, dal 1 giugno 2012, non accetterà più documenti cartacei, imponendo a tutti i professionisti che lavorano con il tribunale, di adeguarsi (adeguarsi = acquisto di uno scanner).

 

Guadate cosa “suggerisce”, per esempio, l’ordine degli Avvocati di Bologna agli associati. (rif. file allegato o link qui sotto).

http://www.ordineavvocatibologna.net/default.asp?id=79&mnu=79

 

Il Processo Civile Telematico (PCT) è parte integrante del piano di e-Government della giustizia civile italiana.

Il PCT nasce quando l'Unione Europea minaccia sanzioni all'Italia per la lentezza dei processi.

Lo scopo del processo civile telematico è di definire gli strumenti informatici, le regole e le procedure di diritto necessari ad informatizzare il processo civile.

 

Presso il Tribunale di Milano è operativo dal 2007, mentre da dicembre 2008 si sono aggiunte le sedi di Catania, Padova, Napoli e Genova.

Nella prima metà del 2009 è stato avviato anche in molte città della Lombardia, fino a raggiungere successivamente, la piena diffusione.

Dal 2009 al 2010 il PCT si è esteso ad alcune città del Veneto, a Torino ed altre città minori, ma nel breve le dovrà raggiungere tutte.

 

A giugno, Canon Italia e Zucchetti (divisione giuridica), sponsorizzeranno un evento, organizzato a Bologna dalla ACEF (Associazione Culturale Economia e Finanza), orientato alla presentazione, all’Ordine degli Avvocati, dei contenuti del Processo Civile Telematico.

 

Per maggiori informazioni vi rimando al sito ACEF (http://www.economiaefinanza.org/) oppure su RETECONOMY (http://www.reteconomy.it/).

 

Dott. Gianfranco Barbieri: Presidente ACEF – Consigliere ODCEC Bologna 

Scarica i prerequisiti necessari all’utilizzo del PCT


Torna indietro